articoli,  Comunicazioni,  notizie,  Notizie del centro studi,  Pubblicazioni

#prendersicuradise’: cosa inquina il nostro corpo? E cosa fare per pulirlo?

COSA INQUINA IL NOSTRO CORPO?

Il nostro corpo è come un elaboratissimo laboratorio che deve produrre energia. Le sostanze inquinanti ci circondano: lo smog, i cibi, i campi elettrici,la nostra stessa situazione emotiva,ecc… sono solo alcuni esempi di come tutte queste sostanze possano diminuire la funzionalità dei nostri organi e comprometterne così una buona amministrazione .

L’inquinamento del nostro corpo è dato dai cosidetti TRAM:

Tossine : esogene dall’esterno, endogene che si formano dentro di noi.

Radicali liberi : le cellule organiche producono continuamente radicali liberi,ma nello stesso tempo producono anche antiossidanti per eliminarli. Pericolosi invece sono i radicali liberi che derivano dall’esterno, l’accumulo di metalli pesanti favorisce la formazione di RL ,il fumo di una sigaretta per esempio, produce circa 10 miliardi di RL. La mancanza di antiossidanti fa sì che i RL colpiscano lipidi,proteine, carboidrati e Dna, causando problemi come diabete,malattie cardiovascolari, invecchiamento precoce,  danni al collagene, ecc…

Ammonio: ammoniaca ,tossica per il nostro organismo deve essere eliminata.

Metalli pesanti:  i metalli sono presenti nel nostro corpo e vengono chiamati metalli organici .Quando per esempio attraverso i cibi, lo smog, ne introduciamo altri dall’esterno,il nostro organismo non riesce più a riconoscere quelli organici da quelli estranei e per difendersi li attacca entrambi, questo può provocare alterazioni organiche.

L’inquinamento poi  blocca il lavoro degli enzimi,sono infatti gli enzimi ad essere i controllori del traffico. Senza il loro lavoro, il nostro corpo non è ben amministrato e la malattia non è altro che un modo che la nostra mente ed il nostro corpo trovano ,per evitare il peggio.

Attualmente, con lo stile di vita che conduciamo, il nostro organismo, è continuamente sottoposto ad un assalto di sostanze nocive. Il sistema immunitario è così continuamente impegnato in uno stress difensivo che a lungo andare logora le fasi di risposta reattiva ….. con il passare del tempo queste sostanze si depositano nelle cellule e non vengono più eliminate . Esempi della tossicità a cui siamo sottoposti ogni giorno:

Pesce: metalli pesanti e metalli radioattivi

Verdura e frutta: principalmente nitrati contenuti nelle sostanze chimiche usate in agricoltura, antiparassitari, diserbanti, cere e conservanti, ormoni che possono provenire dal modo di lavorazione o dal ciclo di raccolta.

Cereali: micotossine, generate dalle muffe ed altre tossine date dalle cotture o dagli OGM…

Latticini: micotossine, la pastorizzazione inoltre alterando le proteine del latte, può renderle immunogene.

Legumi: si sa che i legumi contengono micotossine, per questo motivo vanno sempre lasciati a bagno per 24 ore, cambiando l’acqua . Vanno cotti per bene.

Alcolici: oltre al danno che provocano al fegato ed al pancreas, formano l’ammonio,molto dannoso a livello cerebrale.

Frutta secca: micotossine, funghi e muffe.

Pane: la cottura del pane a temperature molto alte produce una tossina che può essere cancerogena, lo stesso vale per altri cibi cotti alle stesse temperature.

Acqua: metalli pesanti e se le falde sono inquinate, nitrati, pesticidi,ecc..

Carne: antibiotici,antiparassitari, micotossine…

Farmaci. Amalgame dentali.

Caffè, tè nero , alcune bibite : contengono cadmio,nichel,residui chimici,acetato di metile, aromi,conservanti,ecc..

Eccessivo impoverimento dei cibi.

Imballaggi per alimenti: fonti di alluminio o altri metalli, collanti,coloranti o residui di vernici.

Le  polveri sottili.

Nell’ambiente di lavoro: circuiti che contengono metalli pesanti, vernici, surriscaldamento di macchine, ,ecc….

In casa: aria esterna,acari,residui di prodotti per la pulizia del mobilio,ecc..

Giornali: colle ed inchiostri

Gioielli: metalli e nichel

Cosmetici e tinture per capelli: parabeni,PEG, siliconi,ETh, ecc…

Computer, luci ad intermittenza,cellulari,grandi impianti elettrici,questi generano campi magnetici che possono interferire con il funzionamento dei nostri organi.

Queste sono solo una parte delle sostanze nocive che ci circondano, cito per ultima ,ma non per importanza, la nostra sfera emotiva che può influenzare tutte le nostre azioni, se sono arrabbiato determino una tensione di fondo che può alterare le funzioni degli organi e delle strutture fisiologiche del nostro organismo…

Tra i  metalli pesanti ricordiamo: alluminio, ferro, argento, rame, stagno, birillio, bario, cromo, titanio, cadmio cobalto, zinco, vanadio, mercurio, manganese, mobildeno, piombo, rame, nichel, stagno , tallio

ed alcuni metalloidi come arsenico, selenio e bismuto.

Si ritiene che i più tossici per il nostro organismo siano : mercurio, piombo,cadmio ed alluminio.

I metalli che si accumulano nell’organismo possono causare intolleranze, allergie, intossicazioni,possono causare danni ai reni,al sistema nervoso ed anche al sistema immunitario,possono avere effetti cancerogeni ed interferire anche con i nostri geni. I sintomi classici di intossicazione sono vari: irritabilità eccessiva, depressione, cefalea,perdita della memoria  , perdita della capacità visiva,malattie degenerative,ictus,diabete,ecc..

La terapia che si utilizza per disintossicare l’ organismo, è chiamata chelante, perché  utilizza sostanze chimiche che acchiappano i metalli e li portano fuori, va fatta sotto stretto controllo medico.

Esistono tuttavia delle sostanze naturali che agiscono come chelanti, ecco alcune di quelle più utilizzate.

Il coriandolo ,(coriandrum sativum, è in grado di smuovere i metalli dal nostro corpo, ma non è  in grado di eliminarli tutti e per evitare che questi vadano a reintossicare l’organismo, va assunto insieme alla Clorella (alga molto ricca in aminoacidi,vitamine,sali minerali e proteine) che assorbe le tossine direttamente dall’intestino. La clorella agisce come una resina e ha un buon effetto nel legare i metalli nello stomaco, soprattutto il mercurio, ma non è altrettanto efficace nel mobilitarli ed espellerli dagli altri organi: non raggiunge l’interno della cellula e non attraversa la barriera ematoencefalica. Il coriandolo invece è in grado di farlo per questo motivo è consigliato assumerli insieme, per cicli di due mesi. Il coriandolo viene considerato molto efficace nella rimozione del mercurio.

Zeolite: minerale di origine vulcanica, formatasi dall’incontro della lava con l’acqua di mare. Ce ne sono di vari tipi, si presentano come minerali microporosi in grado di legare tossine e metalli pesanti (radicali liberi, nitrosamine, ammoniaca, micotossine ecc..). La zeolite clinoptilolite attivata viene considerata la più adatta per la chelazione.

La zeolite caricata delle sostanze nocive, non viene assorbita dall’apparato gastro-intestinale, ma espulsa direttamente  con le feci insieme alle tossine. Durante il suo viaggio nel nostro organismo, non solo rimuove, ma rimineralizza il nostro corpo rilasciando  oligoelementi  e sali minerali .

L’aglio, ricco di zolfo, è in grado di far eliminare tossine e di ossidare metalli pesanti come il piombo ed il cadmio,rendendoli solubili in acqua. Contiene anche selenio(quello contenuto nell’aglio è il più disponibile), che ci protegge dalla tossicità del mercurio. L’aglio contiene inoltre piccole quantità di germanio organico,che aiuta a rimuovere metalli tossici come il cadmio,il piombo ed il mercurio. Il germanio si trova anche nel ginseng . Se non si  vuole usare l’aglio, per l’odore che lascia,si può utilizzare il MSM, zolfo organico.

Glutatione : è una combinazione di tre aminoacidi molto utilizzato nei casi di avvelenamento da metalli pesanti,è in grado di spostare gli ioni tossici e trasformarli in altre sostanze (solfuri) ,più facilmente eliminabili dal nostro organismo. Oltre ad essere un ottimo antiossidante è anche un disintossicante epatico.

Curcuma: protegge la cellula dai radicali liberi, favorisce la sintesi del glutatione , preserva le cellule epatiche e pulisce il sangue.

Vitamina  C
Tra i vari effetti benefici della vitamina C vi è anche quello consistente nell’aumento dell’escrezione di metalli tossici nell’intestino e nella protezione contro i danni da radicali liberi. Questa vitamina potenzia peraltro l’assimilazione di minerali essenziali, tra i quali il ferro, per cui può non essere indicata, in alte dosi, in chi ha un eccesso di ferro.

Bere limone con acqua tiepida al mattino a digiuno, ci permette di pulire il nostro organismo, favorendo l’eliminazione di tossine.

Magnesio: aggiungendo del magnesio, minerale importantissimo per il nostro organismo e per il metabolismo delle sostanze nutritive,si inibisce l’assorbimento di fluoro nelle cellule e si favorisce il processo di chelazione.

Fondamentale poi ripristinare la salute intestinale, per rendere ancora più efficiente il sistema immunitario. Possono essere utili acidi grassi omega 3 o olio di semi di lino, per sfiammare l’intestino e l’assunzione di fermenti lattici con axidophilus, bifidobacterium,  bifidum, longum e infantis che sono in grado di creare acido acetico e lattico, ostili ai microrganismi dannosi.

Durante i periodi di disintossicazione ( e non solo),è opportuno prestare molta attenzione alla dieta che deve essere ricca di frutta,verdura, cereali integrali, pesce di piccola taglia,come il pesce azzurro, ed ovviamente povera di zuccheri ,grassi, fritti, alcolici , ecc… insomma un’alimentazione il più naturale possibile , ricca di fibre.

Favorire la respirazione , sudare, per eliminare tossine e favorire il proprio benessere mentale.

Anna Bononcini, ricercatrice, naturopata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *