articoli

Mal di gola

a cura di Anna Bononcini

Mal di gola protagonista della stagione: il mal di gola infatti,rappresenta uno dei disturbi più comuni tra grandi e piccini. Nei primi anni della nostra vita le tonsille ingabbiano germi ,per poi sviluppare anticorpi che da adulti ci aiuteranno a combattere le infezioni. Da adulti le tonsille possono continuare ad infiammarsi, questo di solito succede a causa di infezioni batteriche o virali che ci aggrediscono ,quando le nostre difese immunitarie,sono poco attive. L’infiammazione alla gola può indicare anche che  il nostro organismo ha instaurato un sistema di difesa,è uno dei modi più semplici con cui il nostro corpo si libera dalle tossine,quando i nostri organi emuntori  non riescono a farlo. Le problematiche alla gola ed alle tonsille  possono essere causate anche da aria secca,fumo,smog,raffreddore,colpi d’aria, ecc..  

Le forme  più comuni :

laringiti: si infiamma la laringe, può esserci mancanza di voce o cambiamento della stessa, prurito, gola secca ,bruciore, tosse irritante con catarro vischioso,sono tra i sintomi più comuni,può esserci anche febbre.

faringiti: si infiamma la faringe, di solito è di origine virale.  Può esserci mal di gola associato a dolore quando si ingeriscono cibi, placche bianche e febbre, tosse, secrezioni di catarro, abbassamento della voce .

Tonsilliti: si infiammano le tonsille a causa di batteri. Può esserci mal di gola, dolore che spesso si irradia anche alle orecchie, mal di testa, vomito, febbre anche alta, difficoltà nella deglutizione, ingrossamento dei nodi linfatici,ecc..

Cosa può essere di aiuto:

Come prima cosa occorre fare una buona depurazione e  rinforzare il sistema immunitario.

Integrazione di Vit. C, anche come prevenzione.

Bismuto, grande regolatore delle infezioni alla gola, in oligoelemento da associare al rame nelle fasi acute.

Propoli ha effetto antibatterico ed antivirale, lenisce il dolore.

Ribes nigrum per l’azione antinfiammatoria, sempre associato a Rosa canina in gemmo derivato ,per l’ottima azione antinfiammatoria su bocca,naso e gola.

Carpino sempre in gemmoderivato, ripara le mucose danneggiate , ottimo anche quando c’è muco.

Erisimo in associazione a propoli,  quando manca la voce.

Echinacea per rinforzare il sistema immunitario.

Nel diffusore o per inalazione:

Olio essenziale di mirto : per tutte le problematiche da raffreddamento.

Olio essenziale di eucalipto : per raffreddore,tosse,laringiti e faringiti,purifica l’aria. È antisettico,antivirale,balsamico,decongestionante ,analgesico e febbrifugo.

Olio essenziale di lavanda: balsamica ,analgesica ed antisettica.

Olio essenziale di timo  ,antibatterico ed antisettico.

Olio essenziale di menta per l’effetto balsamico ed espettorante.

Impacco di ricotta o di argilla sul collo ,tenere per circa 20 minuti.

Gargarismi con tisana alla salvia, all’angelica,alla malva ,alle foglie di rovo.

Gargarismi con aceto di mele o anche con succo di limone.

Tisana allo zenzero,anche fresco, è un antivirale e può essere di aiuto anche per alleviare il dolore

Decotto alla cannella: far bollire per 5 minuti un cucchiaino di cannella ,un pizzico di zenzero ed una scorza di limone, in mezzo litro di acqua. Aggiungere un cucchiaino di miele e bere.

Decotto di fico: fate bollire per circa 5 minuti due fichi secchi a pezzetti in una bella tazza di acqua,spegnete ed aggiungete mezzo cucchiaino di timo. Lasciate riposare per circa 10 minuti e bevete sorseggiando lentamente.

 L’alimentazione riveste un ruolo molto importante occorre consumare cereali integrali,frutta ,legumi ,  verdura,pesce e carne bianca. Ottime le zuppe di legumi. Durante gli attacchi acuti è molto importante tenersi ben idratati ed eliminare cibi con zuccheri concentrati ,latte e latticini che provocano umidità,cosa di cui le tonsille risentono molto. Inoltre i latticini favoriscono la produzione di muco,che può localizzarsi nella gola,pertanto sono da evitare. Potete sostituire il latte con bevande all’avena,al riso,ecc.. Alcuni alimenti come l’aglio hanno proprietà antibiotiche naturali . Può essere di aiuto anche l’utilizzo di fermenti lattici ,per proteggere la flora intestinale.

Infine :non dimenticate di riposare, lo stile di vita frenetico,lo stress lavorativo e gli stimoli di varia natura che il nostro corpo subisce costantemente ,possono contribuire ad abbassare le difese immunitarie con conseguente predisposizione a malattie e stati infiammatori.

Anna Bononcini Naturopata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *